Eisturm Rabenstein

Eisturm Rabenstein
Eisturm Rabenstein World Cup
Pseirer Bauernmeisterschaft

From the blog

Kuzovlev e Tolokonina rimarcano la loro supremazia anche a Corvara

Corvara 3 febbraio 2019 – La Coppa del mondo di arrampicata su ghiaccio 2019 entrerà negli annali per il trionfo degli arrampicatori russi. Dopo il successo nelle prove di velocità (speed) di sabato, domenica la vittoria è andata a due atleti del paese più grande per estensione anche nella disciplina regina, la difficoltà (lead). Tra gli uomini si è imposto Nikolai Kuzovlev, tra le donne Maria Tolokonina – i due atleti abbonati alla vittoria nella stagione 2018/19.

Davanti a un pubblico di circa 500 persone che hanno affrontato il viaggio a Corvara nonostante le abbondanti nevicate in Alto Adige, le finali sono state estremamente avvincenti. All’inizio, il francese Nathan Clair ha raggiunto la cima della torre in 6’21”. Poi è stata la volta del campione iridato Heeyong Park: il sudcoreano ha impiegato otto secondi in meno e ha assunto il comando.

Ma la sfida ancora non era finita: Nikolai Kuzovlev, che nel suo primo tentativo è stato richiamato al via dalla giuria a causa di un errore tecnico, la seconda volta è riuscito a superare Park. Kuzovlev, che a dicembre, a Mosca, aveva conquistato il titolo iridato nella combinazione e che guida la classifica di Coppa del Mondo, ha completato l’impegnativo tracciato in 5’48”.

Terzo trionfo nella Coppa del Mondo 2019 per Kuzovlev

“Sono felicissimo, adoro Corvara. Certo, all’inizio mi sono arrabbiato quando, a causa di un errore tecnico, mi hanno fatto scendere dalla torre. D’altro canto, al secondo tentativo ormai conoscevo il primo pezzo del percorso per cui sono riuscito ad avanzare velocemente”, ha dichiarato Kuzovlev, che a Corvara ha vinto la sua prima gara di difficoltà.

Negli ottavi di finale femminili, nessuna donna ha raggiunto il vertice della torre. Maria Tolokonina è riuscita a conseguire una presa in più della sua rivale più agguerrita, la coreana Woonseon Shin. Anche il terzo posto è andato a un’atleta asiatica, la collega di squadra di Shin e vincitrice dello scorso anno Han Na Rai Song, che ha battuto di poco l’irlandese Eimir McSwiggan.

 

Per la Tolokonina, che ha trionfato nel maggior circuito per la terza volta in questa stagione, si è trattata della prima vittoria in una gara di difficoltà di Coppa del Mondo a Corvara. Nel 2011, l’agile atleta russa aveva vinto l'”Icefight”, la gara che si svolgeva prima della Coppa del Mondo.

Dichiarazione d’amore della Tolokonina a Corvara

“Sono innamorata di Corvara. Adoro la natura, la struttura, la gente, tutto. Questo fine settimana sono venuta qui in Val Passiria per l’ottava volta e non vedo l’ora di ritornare l’anno prossimo, quando probabilmente sarò nuovamente al via. Sono felicissima della vittoria”, ha dichiarato la Tolokonina che, come Kuzovlev, è campionessa mondiale di combinazione in carica.

Il direttore del comitato organizzatore Reinhard Graf dell’associazione Eisturm Rabenstein si è detto molto orgoglioso dell’ottima riuscita della 7ª Coppa del Mondo a Corvara: “Con queste nevicate intense, quest’anno il meteo non è stato dalla nostra parte. Ciononostante siamo riusciti a svolgere l’evento senza problemi perché, qui a Corvara, stiamo uniti e possiamo confidare nell’aiuto di molte persone. Per questo motivo desidero ringraziare di tutto cuore tutti coloro che hanno reso possibile l’evento: in prima linea la mia squadra, gli innumerevoli volontari, le associazioni, naturalmente la Guardia di Finanza di Merano – da anni ci aiuta ad assicurare gli atleti – e tanti tanti altri. Ringrazio inoltre gli sponsor della Val Passiria e da fuori e le autorità, ad esempio il comune di Moso in Passiria, che ogni anno è al nostro fianco.”

La Coppa del Mondo di arrampicata su ghiaccio ora si trasferisce a Champagny (Francia), dove nel prossimo fine settimana si svolgerà la quinta tappa.

UIAA_Ice_Climbing_World_Cup_Rabenstein_LEAD_women_03_02_2019 UIAA_Ice_Climbing_World_Cup_Rabenstein_LEAD_men_03_02_2019

Foto: Patrick Schwienbacher